Sgominata banda di truffatori ad Ascoli Piceno

Sgominata banda di truffatori ad Ascoli Piceno dopo un anno di indagini.

I cinque truffatori sono stati tratti in arresto con vari capi d'accusa, tra cui sostituzione di persona e pagamenti alterati.

I malviventi acquistavano vari tipi di merci con carte di credito clonate e assegni falsi.


Guardate il video:

video

Etichette:

martedì 30 settembre 2008
Inserito da: Cristiano, 19.50 | Link | 0 Commenti

La carta di debito

Quando si apre un nuovo conto corrente, una delle prime richieste alla banca riguarda il rilascio della tessera Pagobancomat.
Questo rettangolo di plastica con una banda magnetica sul retro è dotato di un codice segreto, inviato in un secondo tempo per posta al proprio domicilio, e permette di effettuare diverse operazioni:
-prelevamento di denaro contante dagli sportelli automatici (ATM, ovvero Automated Teller Machines), anche negli orari di chiusura delle banche;
- pagamento nei negozi convenzionati (POS, ovvero Point of Sales), con addebito diretto sul conto corrente del titolare;
- pagamento del pedaggio autostradale (Fastpay).
Tecnicamente il Pagobancomat è una "carta di debito", perché se non si hanno soldi sul proprio conto non funziona, a differenza delle" carte di credito", con le quali non è necessario avere i soldi al momento dell'operazione ma solo quando tutte le operazioni di pagamento vengono raggruppate e l'importo viene prelevato dal conto corrente.

Etichette:


Inserito da: Cristiano, 12.15 | Link | 0 Commenti

Napoli: trovato "Skimming" nel postamat di viale principe

Finalmente le indagini svolte a rilevare e catturare i truffatori che hanno clonato centinaia di carte di credito e postamat a Napoli sono giunte ad un risultato, infatti è stato trovato l'apparacchio "Skimming" al Bancoposta di via Principe.


L'apparecchio e sicuramente quello usato per la clonazione delle carte, dato che tutti i bancomat sono stati analizzati dalle forze dell'ordine e solo questo Atm era stato manomesso.


Questa la tecnica dello skimming, un processo nel quale i dati contenuti nella banda magnetica di una carta originale sono copiati in quella falsa, senza che il legittimo proprietario ne venga a conoscenza; ciò avviene per mezzo di uno "skimmer", ovvero di un lettore che, all’atto di un pagamento effettuato tramite terminale ‘Pos’, cattura i dati della banda magnetica con la semplice ‘strisciata’ della carta di credito all’interno della feritoia in esso presente.


Questi dispositivi non sono altro che piccoli registratori in grado di carpire e immagazzinare diverse centinaia di dati dalle bande magnetiche: i dati copiati vengono poi trasferiti su un supporto plastico idoneo, che riproduce l’aspetto di una carta di credito poi utilizzata dal truffatore.

Etichette:

domenica 28 settembre 2008
Inserito da: Cristiano, 18.40 | Link | 0 Commenti

Il negoziante non accetta la carta di credito

Tutti gli esercizi commerciali convenzionati con la società emittente defla carta di credito (e che espongono in vetrina o sulla cassa relativo marchio) sono obbligati ad accettare I pa­gamento a mezzo della carta. Se si rifiutano (ciò avviene spesso, ad esempio, quando concedono uno sconto o in periodo di saldi), potete segnalare il loro comportamento alla socie­tà emittente, sia che abbiate deciso di pagare in contanti, sia che abbiate rinunciato all’acquisto.

Mittente: Nome e indirizzo del titolare della carta


Spedire a: Nome e indirizzo della società emittente della carta di credito

raccomandata con avviso di ricevimento

Luogo e data


Oggetto: Mancata accettazione carta di credito.

Premesso che sono titolare della carta di credito da Voi emessa n°............................ valida sino alla data del.................a mezzo della presente Vi informo che in data l’esercizio commerciale....................con Voi regolarmente convenzionato in quanto risultava esposto l’adesivo col Vostro marchio, si è rifiutato di accettare il pagamento della merce (o dei servizi) da me acquistata, adducendo come motivazione il fatto che.....................(specificare le eventuali motivazioni dell’esercizio commerciale).

Ritengo quanto sopra una violazione dei miei diritti di titolare della carta di credito, oltre che degli obblighi del suddetto esercizio commerciale nei vostri confronti.

Vi invito pertanto a voler intervenire, nelle forme che riterrete più opportune, presso l’esercizio commerciale sopra indicato.


In attesa di Vs. riscontro porgo distinti saluti.


Firma.

Etichette:


Inserito da: Cristiano, 17.59 | Link | 0 Commenti

Rilevazione delle presenze degli alunni e pagamento delle rette con smart-card

In oltre 70 Comuni italiani le presenze degli Immagine di un pos per il pagamento con carta elettronica delle rette scolastichealunni sono rilevate con una card e le rette scolastiche si pagano presso le edicole con il massimo della flessibilità.

Una volta la maestra faceva l’appello, oggi le presenze degli alunni vengono registrate con smart-card. La tecnologia entra nella scuola con le nuove tessere identificative che contengono i dati personali, la dieta e le tariffe dei pasti, e che servono al genitore per il pagamento delle rette scolastiche presso edicole o negozi convenzionati. Il sistema, già attivo in ben 70 Comuni, è stato implementato da Acme Italia, partner tecnologico esperto nello sviluppo di applicazioni nel campo della monetica, su terminali Ingenico, società leader nei sistemi di pagamento elettronico.


Oggi la retta scolastica non si paga più con il tradizionale bollettino o con l’addebito sul conto corrente, ma con i terminali di pagamento, in totale autonomia e con la massima libertà di scelta: il genitore può scegliere di pagarla in più momenti e in luoghi diversi (edicole o negozi convenzionati), diluendo il pagamento secondo le proprie esigenze, oppure di saldare l’intero importo in anticipo, liberandosi da incombenze e scadenze fisse.

In dettaglio, ad ogni alunno è assegnata una smart-card identificativa (associata ad un codice PAN), nella quale sono contenuti i dati personali, la tariffa e la dieta del bambino. I terminali Ingenico i5100 installati presso le scuole e connessi ad un lettore di codici a barre, rilevano le presenze degli alunni e trasmettono il dato al sistema di gestione della mensa, che attiva le ordinazioni dei pasti e registra la presenza nel database. Con la stessa carta il genitore può recarsi presso i punti autorizzati e versare il pagamento della retta o del numero di pasti prescelto, tramite l’apposito terminale Ingenico che accetta il versamento e trasmette i dati al server centrale. Lo scontrino rilasciato resta al genitore come ricevuta del pagamento effettuato. I genitori, inoltre, possono controllare la propria situazione debitoria o creditoria mediante l’invio di un semplice sms oppure accedendo all’apposita pagina web del sito del Comune, dove sono registrate tutte le movimentazioni legate alla propria carta identificativa.


Per la realizzazione del sistema, Acme Italia ha scelto di utilizzare la piattaforma software di sviluppo e i terminali Ingenico perché sono gli strumenti che possono garantire la massima programmabilità, affidabilità e sicurezza anche in ambiti complessi come le scuole o le mense. I terminali installati presso gli esercizi convenzionati possono gestire, oltre a questa applicazione, anche altri servizi che il singolo Comune eventualmente può mettere a disposizione (come ad esempio il pagamento dei trasporti, i centri estivi, il comodato libri, pre- e post-scuola ecc…).


“Acme Italia ha scelto i terminali Ingenico per la loro versatilità e affidabilità” ha affermato Claudio Rubino, Amministratore Unico di Acme, “e li utilizza, opportunamente integrati nei suoi sistemi, in tutte le sue postazioni operative. Il prossimo passo evolutivo sarà sostituire tutti i POS attualmente installati con i nuovi modelli GPRS Ingenico”.

Acme, infatti, utilizzare i terminali Ingenico per tutti i progetti basati su card che sviluppa anche in altri settori, come quello aziendale, ospedaliero e della PA.

In ambito aziendale per eliminare i buoni pasto cartacei con tutte le relative problematiche, le spettanze del dipendente sono caricate su una smart-card che viene poi letta da un terminale Ingenico in mensa o al bar dell’azienda. Altre applicazioni specifiche sono, invece, impiegate presso cliniche o strutture ospedaliere per la prenotazione dei pasti, con applicazioni ad hoc sempre più complesse e articolate.

Altre guide utili:
Carte di Credito Smart Card

logo acme italialogo igienico carte di pagamento

Etichette:


Inserito da: Admin, 17.20 | Link | 0 Commenti

JP Morgan: prima nel settore delle carte di credito

Le alte cariche bancarie degli states hanno imposto la chiusura della Washington Mutual Bank decretandone il fallimento, il più grande nella storia del credito americano.

La banca non è più in grado di far fronte ai propri impegni a causa di liquidità insufficiente quindi non è più in condizioni solide e sicure per proseguire la propria attività.

Questa è la sintesi della nota divulgata da Fdic, l'organismo federale americano di supervisione sui depositi bancari. Si è fatta avanti Jp Morgan (dopo aver acquistato Bear Sterns, altra banca colpita in modo irreparabile dalla crisi dei mutui) la quale ha anche annunciato un aumento di capitale da 8 miliardi di dollari per mantenere i propri standard di solvibilità.


JP Morgan infatti rileverà le attività della Washington Mutual Bank per il valore 1,9 miliardi di dollari. Questa fusione, fonderà il secondo gruppo bancario statunitense, ed il primo nel settore delle carte di credito, con 2.040 miliardi di attivo e 5.410 filiali in 23 stati dell'Unione.

Etichette:

sabato 27 settembre 2008
Inserito da: Cristiano, 19.15 | Link | 0 Commenti

Quanto costa bloccare la carta

L'operazine di blocco della carta, benchè necessaria, può essere costosa.
E non poco. Come risulta da un indagine svolta dalla redazione di soldi e diritti che ha effettuato nelle 15 principali banche italiane, a fronte di 4 istituti di credito che non fanno pagare nulla per il blocco del bancomat smarrito o rubato, gli altri richiedono spese variabili tra i 15 e i 25 euro.
La carta di credito è una tessera personale analoga per forma a tutte le altre carte magnetiche in circolazione.
Con la carta di credito è possibile fare acquisti, pagare i conti dell'albergo e del ristorante, il pieno di benzina, l'abbonamento alle riviste (italiane o straniere) e quant'altro.
All'estero poi, dove ha raggiunto livelli di diffusione decisamente superiori a quelli italiani (basti pensare che nei Paesi europei, Italia esclusa, ne circolano circa 220 milioni e negli Stati Uniti addirittura 405 milioni contro i circa 6 milioni del nostro Paese), il servizio è esteso all'uso del telefono, a quello del taxi e persino all'ingresso nei musei.

Etichette:

giovedì 25 settembre 2008
Inserito da: Cristiano, 00.07 | Link | 0 Commenti

Carte di credito clonate in un distributore di carburante

Ignari, usavano le carte di credito per pagare il pieno di carburante. Ma nello stesso tempo le carte venivano clonate, prosciugando i conti correnti dei poveri malcapitati. L’attività investigativa, era partita nel 2006 e ha permesso di ricostruire nei minimi particolari il modus operandi dei criminali.

I tre malviventi avevano messo a punto un sistema di contraffazione basato sull’utilizzo di un POS installato presso un distributore di benzina di Adelfia, a pochi chilometri da Bari.

Dove un dipendente dell'area di servizio, provvedeva attraverso uno skimmer portatile a carpire e archiviare i codici di sicurezza impressi sulle carte di credito esibite dai clienti per il pagamento del rifornimento di carburante.
Una volta assunti i dati, altre due persone che, con un apposito programma operativo in grado di leggere e riutilizzare i dati memorizzati, riproducevano i codici su nuovi supporti plastici dotati di banda magnetica.

Da qui, il prosciugamento dei conti correnti.

Etichette:

lunedì 22 settembre 2008
Inserito da: Cristiano, 18.18 | Link | 0 Commenti

Germania: Carte di credito profumate

Il colosso bancario tedesco Commerzbank ha lanciato in questi giorni le carte di credito profumate, con la la possibilità per i suoi clienti, titolari di carta di credito, di scegliersi il profumo adatto alla propria personalità.

Le nuove carte sono rivestite da uno strato di lacca che rilasciano profumo al contatto con le mani e costano 5 euro in più all'anno rispetto alle carte di credito tradizionali.

Il pagamento con carta di credito sarà ancora più piacevole, secondo il portavoce della Commerzbank, perché accompagnato da un profumo che potrà essere all'essenza di caffé, arancia, cannella o menta.

Le banche di tutto il mondo, anche alcune in Svizzera, offrono già da tempo la possibilità di personalizzare le carte di credito con disegni o foto, per indurre i clienti ad associare carte e emozioni, anche se l'idea della carta profumata non era ancora giunta sul mercato.

Gli esperti di marketing sostengono che questo è un fattore molto importante per il commercio.

Etichette:

domenica 21 settembre 2008
Inserito da: Cristiano, 17.43 | Link | 0 Commenti

Arrestati con 153 carte di credito clonate

Gli agenti della Polizia ferroviaria di Firenze hanno bloccato 4 cittadini maltesi in possesso di 153 carte di credito falsulle.

I quattri uomini sono stati arrestati.

Sono stati sequestrati oltre alle carte di credito anche numerosi apparecchi elettronici.

I poliziotti hanno anche rinvenuto 4 passaporti falsi, in cui erano riportate le stesse generalità dei soggetti a cui erano intestate le carte di credito.

La polfer ha anche sequestrato numerosi apparecchi elettronici e capi d’abbigliamento griffati.
I quattro maltesi sono stati arrestati per indebito utilizzo di , per possesso di documenti falsi e per false attestazioni sull’identità personale.

Etichette:


Inserito da: Cristiano, 17.35 | Link | 0 Commenti

Europay, MasterCard e Visa

EMV è uno standard per l'interoperabilità delle carte IC ( "chip card") terminali POS e ATM, per l'autenticazione di credito e di debito, pagamenti con carta.

Il nome deriva dalle lettere iniziali di Europay, le tre società che hanno inizialmente collaborato per sviluppare lo standard EMV.

L'Europay International SA è stata assorbita da Mastercard nel 2002.

JCB (ex Giappone Credit Bureau),ha invece aderito nel dicembre 2004.

Le specifiche EMV sono la base dei chip di autenticazione del programma, per cui le banche offrono ai clienti di lettori portatili la possibilità di effettuare transazioni on-line autenticate, sia su carta che dispositivi fissi o mobili.

Lo standard EMV definisce l'interazione fisica, elettrica, dati e applicazioni tra i livelli di carte IC e i dispositivi IC per l'elaborazione delle transazioni finanziarie. Questo standard è fortemente basato sul chip IC e sullo standard EMV creato dalle tre emittenti principali, ai quali si sono rifatti poi tutti gli istituti finanziari e di credito.

Etichette:

venerdì 19 settembre 2008
Inserito da: Cristiano, 16.09 | Link | 0 Commenti

Tratta in arresto una cinese con 27 carte clonate

Una cinese di 29 anni e stata ammanettata e condotta in carcere con l'accusa di utilizzo di carte di credito clonata e sostituzione di persona.

La giovane donna cinese è stata ammanettata subito dopo aver tentato di acquistare in un negozio di via Condotti famoso per le note griff, una borsa in pelle del valore di circa 1000 euro. All'atto dell'acquisto, l'addetta alle casse, accortasi del tentativo di truffa da parte della straniera, ha finto di accettare il pagamento ed ha chiamato i carabinieri.

I militari immediatamente intervenuti, oltre ad appurare che la carta di credito con la quale aveva tentato l'acquisto era clonata, hanno rinvenuto nella sua borsa ulteriori 26 carte clonate ed un passaporto con la sua foto ma intestato ad una connazionale.

Arrestata, è stata condotta alle carceri di Rebibbia.

Etichette:


Inserito da: Cristiano, 15.47 | Link | 0 Commenti

Sicurezza carte bancomat

Le carte bancomat della sono dotate di microchip e realizzate secondo gli standard EMV (acronimo di Europay, MasterCard, Visa).

Le maggiori caratteristiche delle carte con microchip sono: sicurezza delle transazioni anche online, semplicità d’uso e la concreta possibilità di viaggiare senza denaro contante in tasca.

L’avanzata tecnologia rende molto difficile la riproduzione e l’utilizzo di carte illegittime rendendo i sistemi di sicurezza ancora più efficaci.

Gli standard EMV definiti da appositi organismi internazionali, sono condivisi e adottati già da molti Paesi europei.

Lo sviluppo delle carte a microprocessore o smart card può essere visto come uno dei fondamentali cambiamenti nell'industria dei pagamenti elettronici a livello mondiale.

La banda magnetica non può conservare i dati relativi al proprietario della carta in modo sicuro
La banda magnetica, avendo una capacità di memoria limitata permette in genere una o due funzioni di pagamento: accesso diretto al conto (carta di debito, bancomat) e/o accesso ad una linea di credito (carte di credito).

Etichette:

giovedì 18 settembre 2008
Inserito da: Cristiano, 12.24 | Link | 0 Commenti

Carta Findomestic Aura

Carta Aura è una tra le tante carte revolving che mette a disposizione un fido, da utilizzare come volete, potete acquistare nei negozi, richiedere un bonifico o un assegno, prelevare agli sportelli Bancomat, pagare le ricariche telefoniche, il pedaggio autostradale e molto altro ancora.

Ogni volta che userete la carta la somma a vostra disposizione diminuirà.

Rimborsando la rata mensile, il fido a vostra disposizione si ricostituisce. Puoi utilizzare la tua carta all’infinito: il fido in questo modo non si esaurisce mai, chiaramente con i dovuti interessi.

Carta di credito revolving Aura è gestita da Findomestic Banca, leader di settore in Italia nel credito alle famiglie, nata nel 1992, che ad oggi conta più di 3,5 milioni di titolari.

Etichette:


Inserito da: Cristiano, 12.24 | Link | 0 Commenti

La moneta elettronica

Bancomat, carta di credito e carte di debito sono preziose metodi di pagamento per chi è sempre in viaggio e non solo.

Sottili, piccole, comode e tascabili, queste tessere plastificate sono dei veri e propri “contenitori di denaro” che evitano la scomodità di dover riempire le tasche di banconote, monete e monetine.

Il più semplice bancomat, come le altre carte sono una “moneta elettronica” che hanno l’obiettivo di sostituire i soldi cartacei per qualsiasi tipo di pagamento.

Portando con sé la carta di credito si può fare a meno di avere nel portafoglio molti soldi, tutto ciò a alzato molto il livello di sicurezza, soprattutto per chi viaggia molto, dato che in caso di furto o smarrimento basta una semplice telefonata al numero verde.

Cosa che non sarebbe certo possibile con la classica moneta.

Etichette:

martedì 16 settembre 2008
Inserito da: Cristiano, 19.05 | Link | 0 Commenti

Arrestato a Rimini clonatore e falsario

E' stato arrestato ieri a Rimini dopo le indagini della squadra mobile un uomo di 40anni barese residente nella città, dopo la perquisizione effettuata nell'abitazione del truffatore sono state rinvenute decine di carte di credito clonate, due skimmer, centinaia di assegni falsi e rubati, oltre ad alcuni documenti, anche questi fasulli, che l'uomo utilizzava in combunazione con le carte di credito clonate per fare gli acquisti in vari punti vendita.

Guardate il video


video

Etichette:

lunedì 15 settembre 2008
Inserito da: Cristiano, 17.40 | Link | 0 Commenti

Truffe telefoniche carte di credito

La nuova truffa sulle carte di credito si sta diffondendo dal Canada con velocità impressionante.

In particolare si tratta di un modo piuttosto furbo per truffare i possessori di carte di credito, poiché questi bas.......... hanno già i numeri di serie della carte e quindi NON VI CHIEDONO IL NUMERO DI SERIE DELLA VOSTRA.

Questa notizia potrà essere molto utile in quanto una volta capito come funziona la truffa, sarete preparati e protetti dal pericolo e potrete denunciare subito l'accaduto.

Guardate il video shock


video

Etichette:


Inserito da: Cristiano, 16.58 | Link | 0 Commenti

La carta prepagata Intesa Flash

La carta prepagata ricaricabile Intesa Flash si può avere in 4 versioni differenti e può essere utilizzata per effettuare acquisti presso i negozi oppure per prelevare dagli sportelli bancomat che espongono i marchi Maestro o Cirrus.

La carta Flash viene abbinata ad un numero di carta di credito virtuale per poter effettuare anche acquisti online.

Quota di rilascio
Euro 10,00
Validità della carta
10 anni
Plafond Max
5.000,00 euro
Commissioni di ricarica su sportelli banca distributrice
Euro 3,00 (in contanti o con addebito in conto)
Commissioni di ricarica da ATM abilitato
euro 1,00
Commissioni di ricarica via internet
euro 1,00 tramite Intesa Online con addebito in conto
Altre modalità di ricarica
tramite ATM Intesa Sanpaolo – Rete Banca Intesa con carte di pagamento non emesse da Intesa Sanpaolo – Rete Banca Intesa: 5,00 euro
Commissione prelievo contante da ATM stessa banca
gratuito
Commissione prelievo contante da ATM Area Euro
euro 2,00
Commissione prelievo contante da ATM area Extra-Euro
euro 5,00
Spese sostituzione
euro 5,00 (furto, sottrazione e smarrimento) presso filiali Intesa Sanpaolo – Rete Banca Intesa
Commissione Rimborso/Estinzione
EURO 2,00
Maggiorazione su cambio extra euro
commissione 1%
Modalità di consultazione saldo
Da Internet o dagli Sportelli bancomat
Circuito
Maestro/Cirrus
Commissioni rifornimento carburante
nessuna commissione aggiuntiva
Emittente
gruppo bancario Intesa Sanpaolo

Etichette:

sabato 13 settembre 2008
Inserito da: Cristiano, 16.38 | Link | 0 Commenti

Diners Club classic

La carta di credito Diners Club Classic offre ai titolari e soci del club tantissimi vantaggi, oltre a pagamenti in tutto il mondo italia compresa, con più di 800.000 punti che accettano questa carta.

Accettata in tutto il mondo
Nessun limite di spesa prefissato
Sicurezza assoluta
Servizio sms Diners Safe per ogni acquisto effettuato
Assicurazioni viaggio per te e la tua famiglia
Servizi di Telefonia
Carta Aggiuntiva per i familiari
Servizio Clienti 24 ore su 24, 7 giorni su 7
Programma Solidarietà Unicef

Questi i servizi online offerti:

Sale Lounge internazionali
Estratto Conto online
Catalogo Vip
Cambio Dati Bancari
Richiesta Pin per ritiro contanti
Richiesta affiliazione Punto Vendita

Etichette:


Inserito da: Cristiano, 15.47 | Link | 0 Commenti

Carte di credito che fanno moda

Da oggi le carte di credito cambiano faccia, e si trasformano da semplice strumento per il pagamento al supermercato in gadget da ornare, in oggetti da collezione e persino in carte profumate.

Queste le ultime idee sulle carte di pagamento realizzate dai tanti operatori in questo settore, l’obiettivo però e di attirare il maggior numero di clienti e piacere alla platea dei più giovani.

Ducato, società alla quale fa capo con il 51% il Banco Popolare, specializzata in credito alle famiglie, ha proposto Mya, la prima carta di credito personalizzabile a propria immagine e somiglianza.

Si tratta di un normale strumento di pagamento a cui si può dare un tocco di colore facendoci stampare sopra la foto della fidanzata o magari la foto più bella delle ultime vacanze trascorse. Basta andare sul sito www.cartamya.it e richiedere la carta e scegliere il design tagliato su misura del titolare.

Per possedere questa carta di credito non è necessario aprire un nuovo conto corrente: si possono indirizzare i rimborsi su qualunque conto, bancario o postale.

Etichette:

venerdì 12 settembre 2008
Inserito da: Cristiano, 19.48 | Link | 0 Commenti

Carte di credito: Consigli anti truffa

Come trattato in molti dei nostri precedenti articoli, le truffe ai danni dei titolari di carte di credito si stanno diffondendo a macchia d'olio, complice il fatto che sono facili da perpetrare e molto redditizie.
Per questo motivo, "Carte di credito online", vuole ricordarvi le poche regole fondamentali per proteggervi da chi volesse commettere atti truffaldini nei vostri confronti.


Alcuni semplici accorgimenti da adottare:


a) se si subisce il furto della carta, bloccare immediatamente la carta telefonando ai numeri predisposti dall'Istituto di credito ed, a seguire, fare la denuncia alle autorità. Una copia della denuncia dovrà, poi, essere inviata alla banca;
b) nei negozi ed esercizi pubblici, non lasciare la carta di credito a commessi, camerieri o altri addetti, ma recarsi di persona alla cassa per il pagamento; assicurarsi che la carta venga passata una sola volta nell'apparecchio preposto e, comunque, mai in apparecchi diversi; eventualmente, chiamare l’Autorità di pubblica Sicurezza, senza allontanarsi dal negozio;
c) controllare periodicamente il proprio conto corrente. In questo modo sarà possibile accorgersi, nei tempi brevi, di movimenti registrati e sospetti, denunciandoli alle Autorità di polizia postale;
d) quando viene recapitata a casa, per posta, la carta di credito o il bancomat ed il successivo codice PIN, controllate che le buste siano integre e che siano della vostra banca (o di chi emette la carta di credito). Verificate che, all'interno, non vi siano alterazioni o rotture del cartoncino che contiene la carta e diffidate di buste bianche inviate con posta prioritaria o con francobolli (di solito sono buste con tassa prepagata).

Etichette:

giovedì 11 settembre 2008
Inserito da: Cristiano, 17.48 | Link | 0 Commenti

Scoperto un nuovo metodo di truffa

Negli ultimi tempi, dopo le segnalazioni in valdinievole di alcuni sfortunati la Federconsumatori mette in guardia i cittadini.
Una uomo, dicendo di essere un funzionario di Visa o Mastercard ,dice Vincenzo Cannici presidente del movimento consumatori, ha contattato varie persone, chiedendo informazioni surecenti acquisti fatti su Internet.

In un primo momento i titolari della carta di credito hanno negato di aver fatto la transazione, ma il fasullo funzionario della società, per essere credibile, ha fornito ai malcapitati una serie di dati, tra cui la banca di riferimento.

A questo punto, le persone contattate erano convinte di parlare davvero con un responsabile di Visa o Mastercard. Il falso funzionario ha raccontato che da tempo stavano tenendo sotto controllo la società legata alla fantomatica transazione on-line e che l’importo addebitato verrà stornato in poche ore dal conto del cliente.

A questo punto scatta la frode vera e propria.
Il truffatore dall’altro capo del telefono chiede, allo scopo di verificare se il titolare ha davvero sottomano la carta di credito, di riferire due numeri impressi sul retro.

Uno di quattro cifre, cioè, parte del "numero di serie della carta", l’altro, di tre cifre," il codice di sicurezza". Il malcapitato riferisce quanto richiesto, senza accorgersi di aver fornito la chiave per un prelievo immediato dalla carta di credito

Etichette:


Inserito da: Cristiano, 16.54 | Link | 2 Commenti

Tecniche di clonazione

I metodi ed i dispositivi per clonare le carte sono molteplici, infatti come il resto del mondo, anche questi "pirati" si evolvono, con sistemi sempre aggiornati e nuove tecniche.

Il sistema più utilizzato e conosciuto però e quello dello Skimmer.


Per clonare le carte di credito viene utilizzata la tecnica dello skimming, un processo nel quale i dati contenuti nella banda magnetica di una carta originale sono copiati in quella falsa, senza che il legittimo proprietario ne venga a conoscenza; ciò avviene per mezzo di uno «skimmer», ovvero di un lettore che, all’atto di un pagamento effettuato tramite terminale ‘Pos’, cattura i dati della banda magnetica con la semplice ‘strisciata’ della carta di credito all’interno della feritoia in esso presente.

Etichette:

mercoledì 10 settembre 2008
Inserito da: Cristiano, 16.08 | Link | 1 Commenti

Carte di credito clonate: Arrestati tre bulgari

Tre giovani bulgari di 21, 22 e 32 anni, sono stati tratti in arresto dalle forze dell'ordine per associazione a delinquere finalizzata al possesso e utilizzo di carte di credito false e di illecita provenienza.

Gli extracomunitari sono stati visti questa notte, all'incirca verso le due del mattino, in zona di Monteverde dagli agenti della polizia, mentre si aggiravano presso lo sportello Atm della banca Intesa di via Portuense con fare sospetto.


Fermati dagli agenti per un controllo, i tre uomini, tutti con documenti falsificati, sono stati trovati in possesso di una trentina di carte di credito false di illecita provenienza e di una somma di denaro pari a 6.500 euro.

Etichette:


Inserito da: Cristiano, 15.55 | Link | 0 Commenti

Le carte di debito

Quando si apre un nuovo conto corrente, una delle prime richieste alla banca riguarda il rilascio della tessera Pagobancomat. Questo rettangolo di plastica con una banda magnetica sul retro è dotato di un codice segreto, inviato in un secondo tempo per posta al proprio domicilio, e permette di effettuare diverse operazioni:
• prelevamento di denaro contante dagli sportelli automatici (ATM, ovvero Automated Teller Machines), anche negli orari di chiusura delle banche;
• pagamento nei negozi convenzionati (P0s, ovvero Point of Sales), con addebito diretto sul conto corrente del titolare;
• pagamento del pedaggio autostradale (Fastpay).
Tecnicamente il Pagobancomat è una “carta di debito”, perché se non si hanno soldi sul proprio conto non funziona a differenza delle “carte di credito”, con le quali non è necessario avere i soldi al momento dell’operazione ma solo quando tutte le operazioni di pagamento vengono raggruppate e limporto viene prelevato dal conto corrente.

Etichette:


Inserito da: Cristiano, 15.40 | Link | 0 Commenti

Carta di credito "Attiva Cosmo"

La carta di credito "Attiva Cosmo" è nata dalla sinergia tra Agos itafinco S.p.a e Cosmo soc. coop. di Bologna.

Agos è ormai affermata come società finanziaria leader nel bel paese, mentre Cosmo Coop è ben conosciuta da tutti, soprattutto dagli emiliano romagnoli.

La carta di credito Attiva Cosmo fa parte del prestigioso circuito Visa, abbinato al marchio della Cosmo, Si utilizza come una normale carta di credito, ma ha il vantaggio di essere rateale, pur potendo essere convertita in una carta tradizionale “a saldo”.

Questa carta di credito offre la possibilità di ottenere un fido fino a 3.100,00 euro, da utilizzare e rimborsare con un piano rateale su misura. Infatti, il titolare può decidere l’importo della rata da pagare (con la possibilità di variarlo anche ogni mese), da un minimo del 5% ad un massimo del 10% del fido concesso.

Ad esempio, chi ottenesse un fido di 2.100,00 euro, rimborserà ratealmente da un minimo di 105,00 euro ad un massimo di 210,00 euro. La disponibilità si “rigenera” man mano che si versano le rate, dando la possibilità di essere riutilizzata quando si vuole, senza dover inoltrare una nuova richiesta di fido.

Etichette:

martedì 9 settembre 2008
Inserito da: Cristiano, 23.02 | Link | 0 Commenti

La carta di credito impone troppi rischi a vostro carico

A seguito del furto o smarrimento di una carta di credito o Bancomat avete telefonato al numero verde non appena scoperto il fatto e sporto denuncia all’autorità competente. Ave­te anche mandato la successiva raccomandata AR. Nonostante ciò, la società emittente o la banca, invocando una clausola del contratto, vi addebita somme relative all’uso della carta fatta da terzi prima della denuncia, in misura superiore a 5O euro, e/o dopo la denuncia. Le clausole contrattuali invocate dalla banca sono valide, ma potete se­gnalare il suo comportamento agli indirizzi sotto indicati.

Mittente: Nome e indirizzo del titolare della carta

Spedire a: Spett.le
Commissione Europea
Servizio Politica dei Consumatori
Rue de la Loi 200
1050 BRUXELLES

Spett.le
BANCA D’ITALIA
Via Nazionale, 91
00184 ROMA

raccomandata con avviso di ricevimento
Luogo e data

Oggetto: Furto (o smarrimento) carta di credito n.................... (o tessera Bancomat su c/c n...........) mancata osservanza raccomandazione della Commissione CE n. 590/88
Vi allego alla presente copia della mia raccomandata AR. in data................ inviata alla società (o banca)......................a seguito dell’avvenuto furto (o smarrimento) della carta di credito (o Bancomat) di cui sono titolare.

Nonostante quanto richiesto ed i fatti esposti, come risulta dall’allegato estratto conto, la società (o la banca) ha provveduto ad addebitarmi la somma di euro...............relativa ad un’operazione fraudolentemente effettuata da terzi precedentemente alla denuncia e/o euro.......... relativamente ad una operazione effettuata fraudolentemente da terzi successivamente alla comunicazione dell’avvenuto furto (o smarrimento).

La società (o la banca) ha giustificato il suddetto suo comportamento in base alla clausola contrattuale n di cui pure vi allego copia. Poiché tale clausola contrattuale ed il comportamento della banca risultano in contrasto con quanto previsto dalla, Raccomandazione CE in oggetto citata, ritengo opportuno portarvi a conoscenza dei suddetti fatti affinché provvediate ad assumere i provvedimenti ritenuti più opportuni a tutela dei consumatori.
In attesa di Vs. cortese riscontro, porgo i migliori saluti.

Firma

Allegare:
— copia precedente raccomandata alla società (o alla banca),
— copia estratto conto carta di credito (o c/c bancario),
— copia contratto carta di credito (Bancomat).

Etichette:


Inserito da: Cristiano, 22.35 | Link | 0 Commenti

Carta di Credito Mille MIlgia per un risparmio quotidiano

Risparmiare con le carte di credito mille miglia
Per risparmiare sugli acquisti di tutti i giorni consigliamo la valutazione dell' utilizzo di speciali carte di credito chiamate carte di credito Mille Miglia.

Le carte di pagamento Mille Miglia offrono la possibilità di guadagnare punti o miglia per ogni acquisto fatto attraverso la carta di credito.

Sono un utile strumento per la spese quotidinao, vi permettono inoltre di guadagnare sconti speciali ed rimborsi su determinati acquisti.

Le carte di credito mille miglia inoltre vantano tutti i benefici delle carte di credito classiche a secondo dell' istituto di credito o Banca fornitore.

Per sapere come risparmmiare sulla spese di tutti i giorni, leggete la guida dedicata lle a Carte di Credito Mille Miglia.

Etichette:


Inserito da: Admin, 14.09 | Link | 0 Commenti

Carte di pagamento in Giappone

Carte di Credito per il Giappone
Anche oggi vi proponiamo una guida dedicata alle carte di credito e pagamento per il Giappone.

Le carte di credito nel mercato giapponese sono in continua crescita, questo è dovuto soprattuto al miglioramento dei sistemi di sicurezza e un utilizzo uso delle carte anche sul web.

Per visioanre la guida, semplicemnte cliccate qui Carte Di Credito Giappone.

Etichette:


Inserito da: Admin, 12.28 | Link | 0 Commenti

Carte di Credito in Cina

Esempio di carta di credito in cina
Carte di Credito online Vi propone una interessante guida per capire meglio il mercato finanziario Cinese.
Troverete informazioni generali sui principali istituti di credito Cinesi, esempi di carte di credito e pagamento dedicate ai giochi Olimpici 2008.

Leggete la guida a questa pagina Carte di credito Cina
Buona lettura.

Etichette:


Inserito da: Admin, 12.20 | Link | 0 Commenti

Coomercio online in crescita per il brasile

Gli utenti di Internet in Brasile spederanno 5,9 miliardi di dollari in acquisti sul web. Queste le ultime prevision in materia statistica.

L'incremento dell' utilizzo del commercio elettronico in Brasile si può riferirealla costante screscita degli utilizzatori della rete anche nel paese latino.

Comprare online conviene, e la convenienza dello shopping online batte tutte le incertezze legate alla sicurezza dei dati personali e bancari impiegati per l'acquisto.
Il 60% dei consumatori online in Brasile non temono rigurado alla sicurezza dei loro dati online tramite l'uso dei circuiti di pagamento América Economía e Visa.

Etichette:

lunedì 8 settembre 2008
Inserito da: Admin, 18.14 | Link | 0 Commenti

Effettuare acquisti online con carta di credito

Internet è diventato un mercato globale, sconfinato, in cui si possono trovare tutti gli articoli a cui siamo interessati, con la possibilità di comparare i prezzi e quindi di trovare opportunità convenienti di risparmio.


Gli acquisti on line, il cosiddetto commercio elettronico, sono sempre più diffusi e rappresentano uno strumento pratico, divertente e molto spesso conveniente di fare shopping in ogni settore merceologico.


Per poter fare acquisti in Internet è indispensabile possedere una carta di credito, di cui è necessario digitare il numero e la data di scadenza per far sì che l’acquisto si perfezioni. Il problema principale che si è posto agli shoppers on line è stato quello della sicurezza, ad oggi praticamente risolto, in particolare prestando attenzione a pochi e chiari consigli per acquistare in piena garanzia.

Etichette:


Inserito da: Cristiano, 16.50 | Link | 0 Commenti

Pagare con carta di credito

Le carte di credito, non sono altro che un mezzo di pagamento sotto forma di tessera plastificata con banda magnetica, che permette, pur non avendo denaro contante in tasca di effettuare pagamenti di merce o servizi di qualsiasi tipo o genere, con elevati standard di sicurezza.
Le Carte di credito, sono utilizzabili per pagamenti tramite apparecchiature POS, e a mezzo di "imprinter" manuale(digitazione del codice di sicurezza Pin).
Le carte di credito sono utilizzabili anche per pagamenti per corrispondenza, telefonici, ricariche di schede telefoniche per telefonini cellulari, tramite internet, nei siti abilitati al commercio elettronico, e per effettuare prenotazioni alberghiere, noleggi di autovetture, e pagamento telepass.
Non è di poca importanza il fatto che tutti i servizi consentiti dalla propria carta di credito siano fruibili anche fuori dallo Stato di residenza, il che rappresenta un notevole beneficio.

Questi i circuiti:

American Express
Diners
JCB
Mastercard
Visa
Cirrus Maestro

Etichette:


Inserito da: Cristiano, 16.30 | Link | 0 Commenti

Statistica su carte di credito aziendali

Visa Commercial ha condotto una ricerca su 700 piccole e medie imprese europee circa l’uso di carte di credito, ed è emerso un dato interessante: le Piccole-medie-imprese in Europa le più attente nella gestione delle carte aziendali.
I dati raccolti più significativi riguardano la diminuzione dei costi e il mantenimento di bassi livelli di spesa, rispetto ai quali per il 69% delle imprese le carte aziendali sono considerate leve strategiche.
La ricerca è stata condotta su 510 piccole-medie-imprese di Francia, Germania, Italia, Regno Unito, Spagna e Svezia (50 piccole imprese e 35 medie imprese per Paese) mentre la ricerca qualitativa ha invece toccato 114 tra piccole, medie e grandi imprese.
Da qui è emerso che il 70% delle Pmi italiane coinvolte nell'indagine ritiene che tra i maggiori benefici delle carte aziendali ci sia anche un'adeguata disponibilità di fondi e un buon flusso di cassa, segue l’efficienza sul fronte controllo amministrativo, nonché, molti hanno detto (circa il 64%), sembrano esser fatte su misura in base ai bisogni specifici di ogni Pmi e del settore in cui la società opera.

Etichette:

domenica 7 settembre 2008
Inserito da: Cristiano, 19.17 | Link | 0 Commenti

Furto o smarrimento carta di credito o bancomat

Dopo aver comunicato telefonicamente alla società emittente la carta di credito o alla vo­stra banca (tramite numero verde) l'avvenuto furto o smarrimento della carta di credito o ce a tessera Bancomat ed aver fatto immediata denuncia alla Polizia o ai Carabinieri, invia­ta ma raccomandata AR. cui allegherete copia della denuncia.
Mittente: Nome e indirizzo del titolare della carta
Spedire a: Nome e indirizzo della società emittente della carta di credito

oppure
Nome e indirizzo della Banca
raccomandata con avviso di ricevimento
Luogo e data

Oggetto: Denuncia furto (o smarrimento) carta di credito n.......................
(o tessera Bancomat n..................... su conto corrente n............................)

Faccio seguito alla comunicazione telefonica effettuata in data............... alle ore......................... con la quale Vi ho notificato l’avvenuto furto (o smarrimento) della carta (o tessera) in oggetto per confermarVi a mezzo della presente quanto già comunicatoVi ed inviarVi in allegato copia della denuncia presentata il giorno..................... alle ore................... presso la Polizia (o i Carabinieri) di........
Vorrete pertanto considerare in ogni caso nulla ed inefficace nei miei confronti ogni operazione eventualmente posta in essere con la carta (o tessera) sopra indicata a far tempo dal momento dell’avvenuta notifica del furto (o smarrimento) sopra indicato.
Inoltre, vorrete limitare ogni mia responsabilità per operazioni effettuate fraudolentemente da terzi precedentemente al momento della comunicazione di cui sopra all’importo massimo di 150 euro.
Vi confermo infatti che da parte mia ho provveduto a custodire e conservare la carta (o la tessera) con la massima cura ed ho provveduto a darVi immediata comunicazione, attraverso i mezzi da voi predisposti, dall’avvenuto furto (o smarrimento), senza che sia ravvisabile nel mio comportamento alcuna negligenza.
Tutto quanto sopra, ai sensi e per gli effetti della Raccomandazione della Commissione CE n. 590/1988, riservandomi in caso contrario di comunicare il Vs. comportamento alle competenti autorità per i più opportuni provvedimenti
Vi chiedo inoltre di provvedere all'emissione di una nuova carta (o tessera) essendo mia intenzione continuare ad avvalermi di questo servizio.
In attesa di sollecita conferma e riscontro su quanto sopra. porgo distinti saluti.

Firma

Allegare copia denuncia di furto (o smarrimento).

Etichette:


Inserito da: Cristiano, 18.54 | Link | 0 Commenti

Le carte revolving

Negli ultimi anni, analogamente a quanto già accade in molti altri paesi, accanto alle tradizionali carte charge, che prevedono il rimborso in un’unica soluzione, hanno cominciato a diffondersi le cosiddette «revolving cards», che offrono la possibilità di effettuare il rimborso rateale, solitamente con cadenza mensile, dell’importo complessivo risultante a debito al termine di un determinato periodo. L’importo della singola rata viene stabilito in misu­ra percentuale (solitamente il 5-10%) sull’ammontare massimo del plafond di credito concesso (in genere compreso tra i 1.500 e i 5,000 euro) o in valore assoluto (50-100 euro al mese): la scelta spetta normalmente all’utilizzatore stesso, al quale viene offerta anche la possibilità di estinguere in ogni mo­mento il debito residuo, in modo da evitare il pagamento degli interessi (spesso molto elevati) stabiliti per la dilazione di pagamento. Va tenuto pre­sente che, rimborsando in maniera rateale, la disponibilità mensile della car­ta viene ricalcolata, detraendo dal limite di utilizzo il debito residuo, ma pro­prio la funzione revolving consente di «ricaricare» il plafond man mano cbe le singole rate vengono versate.

Etichette:

sabato 6 settembre 2008
Inserito da: Cristiano, 16.30 | Link | 0 Commenti

Crociata contro le carte di credito

John K. Jenkins, il pastore, dice "Non dovete diventare schiavi dei debiti e dei creditori, lo dice la Bibbia" e parte con le citazioni di capitoli e versetti.
Soprattutto nelle difficoltà di pagare le rate delle carte di credito.
In un Paese in cui ogni mese cresce l'indebitamento medio dei cittadini e diminuisce la quota di risparmio perchè la gente spende in continuazione, "grazie appunto ai plafond delle carte di credito", il reverendo John K. Jenkins ha lanciato una crociata contro le emittenti e le banche promotrici delle carte di credito, ricordando che anche la bibbia cita alcuni versi in relazione al fatto, e dice "non desiderare la roba che non puoi pagare in contanti".
Il nuovo "satana" sono le carte di credito, che danno l'illusione di una ricchezza che in realtà non si possiede, e per liberarsi dalla dipendenza alla First Baptist Church hanno fatto il gesto più plateale ed eclatante. Quattro domeniche fa al termine della funzione delle dieci del mattino, dopo un sermone dedicato proprio alla libertà dal debito, il reverendo Jenkins ha chiamato all'altare un gruppo di fedeli che tenevano in mano le loro carte di credito e insieme le hanno tagliate, tra il giubilo e il canto dei fedeli.

Etichette:


Inserito da: Cristiano, 16.02 | Link | 0 Commenti

Carte di Credito giappone

La bandiera del giappone guide ed inforamzioni sulle loro carte di credito
Carte di Credito online vi propone una interessante guida sul mondo delle carte di pagamento in Giappone.
In questa guida inforamativa troverete la descrizione dei prodotti finanaziari della compagnia JCB leader nel mercato giaponese per le carte di pagamento elettroniche.

Per maggiori informazioni e guide sull'argomento visita la nostre sezioni:
Carte Revolving
Carte di credito Gratis
Guide sulla sicurezza di transizione e carte Sicurezza

Etichette:

venerdì 5 settembre 2008
Inserito da: Admin, 12.57 | Link | 0 Commenti

Recedere dal contratto di carta di credito

Mittente: Nome e indirizzo del titolare della carta
Spedire a: Nome e indirizzo della società emittente della carta di credito

p.c. (posta normale)
Comitato Consumatori Altroconsumo
Via Valassiria, 22
20159 Milano

raccomandata con avviso di ricevimento
Luogo e data

Oggetto: recesso dal contratto relativo alla carta di credito n°....................................


Io sottoscritto............................. con la presente Vi comunico il mio recesso dal rapporto in oggetto. Contestualmente revoco ogni ordine relativo al pagamento di utenze e addebiti automatici a partire dalla data di cessazione del rapporto.

Alla scadenza del contratto sarà mia cura inviarVi la carta di credito invalidata come richiesto dal contratto.

Oppure
Allego la carta di credito invalidata come richiesto dal contratto.


Data
Firma

Etichette:

giovedì 4 settembre 2008
Inserito da: Cristiano, 12.20 | Link | 0 Commenti

Le carte di credito

Negli ultimi anni la diffusione di srtumenti di pagamento alternativi alla moneta legale ha visto un progressivo e costante aumento dell'utilizzo della carta di credito, costituita da un documento (solitamente una tessera di pla­stica con banda magnetica) dove sono riportati glì elementi identificativi del titolare e dell’isrituzione emittente, e utilizzata per l’acquisto di beni o servi­zi presso gli esercizi convenzionati, senza l’esborso di moneta legale o l’emis­sione di assegni bancari, ma semplicemente attraverso l’apposizione di una firma su un documento di vendita (voucher). TI regolamento della compra­vendira avverrà solo in un secondo momento, quando il titolare della carta di credito riceverà un estratto conto, inviato di norma con periodicità men­sile, dove vengono riportati tutti gli acquisti effettuati nel mese di riferimen­to o in date precedenti, qualora non fossero già stati addebitati.
La carta di credito viene così ad assolvere una duplice funzione: la primaia, di natura monetaria, si riconnette alla sua possibilità di utilizzo al posto della moneta legale, mentre la seconda, di tipo creditizio, consente al titolare di usufruire appunto di un credito per il periodo di tempo compreso tra la data dell’acquisto e quella in cui avviene l’effettivo ‘addebito dello stesso, e che può essere ulteriormente dilazionato qualora l’emittente della carta di credito consenta al titolare il rimborso rateale (solitamente non oltre i dodici mesi) della somma dovuta.

Etichette:


Inserito da: Cristiano, 12.05 | Link | 0 Commenti

Carte di Credito a rate sempre più utilizzate per la spesa

Carta di credito revolving un sollievo perchè non si vede addebitato il totale della cifra il mese corrente ma state attenti alle rate di interesse!
Due famiglie italiane su cinque usano le carte di credito a rate o dette Carte di Credito Revolving per fare acquisti ordinari come la spesa al supermato.

La carta di credito (o chiamata carta di credito a debito), è già molto diffusa ed utilizzata in molti esercenti come ristoranti e negozi sia in per pagamenti sul territorio nazionale sia con uso all'estero, specialmente quando per acquisti molto costosi, con la comodità di non portarsi a presso il denaro contante.

Rigurado le carte di credito revolving spesso i tassi di interesse non sono molto vantaggiosi, ma a favore offrono una grande comodità di utilizzo e porabilità.
Il sollievo nell'utilizzo della Carta di pagamento revolving sta nel fatto che la cifra di denaro pagata sarà addebitata il mese successivo. Per l'utente sembra quasi di pagare meno.
Ma attenzione la somma verrà addebitata con i relativi interessi.

Per maggiori informazioni e guide sul funzionamento delle carte di credito revolving seleziona Carte di credito Revolving

Potete trovare guide sulle carte di credito di debito cliccando carte di credito a debito

Inoltre Vi segnaliamo un utilissimo Forum con molte discussioni su carte di pagamento e sicurezza sugli acquisti visitate Discussioni su carte di credito e pagamento

Etichette:


Inserito da: Admin, 09.37 | Link | 0 Commenti

Scoperto skimmer in un ATM di Messina

Scoperto a Messina un congegno che consente di clonare le carte bancomat. Si tratta dello skimmer, un dispositivo elettronico in grado di leggere e memorizzare i dati delle tessere, e delle tastiere false che poste al di sopra delle originali consentono ai truffatori di copiare il pin.
A sequestrarli la Polizia all’agenzia della Banca Antonveneta di via Garibaldi vicino al teatro Vittorio Emanuele.
A scoprire il congegno un utente che ha notato la tastiera leggermente sollevata. L’uomo ha telefonato al 113 consentendo agli agenti di scoprire il marchingegno. Con questa tastiera fasulla quando l’utente digita il codice lo invia ai malviventi, mediante un microchip applicatovi all'interno. Nella feritoia in cui si inserisce la tessera bancomat era stato montato lo skimmer, l’apparecchio che consente di leggere i dati inseriti nella carta.
Con tutti i dati i malandrini possono clonare le carte. Gli agenti delle Volanti hanno acquisito le immagini registrate dalle telecamere a circuito chiuso della banca per cercare di risalire alle persone che hanno applicato l’apparecchiatura.

Etichette:

mercoledì 3 settembre 2008
Inserito da: Cristiano, 19.57 | Link | 0 Commenti

Fano: Scoperto dispositivo per la clonazione di carte bancomat

I carabinieri di Fano, nel Pesarese, hanno eseguito un’accurata ispezione del bancomat dell'istituto di credito della zona, in seguito alla segnalazione di un correntista della stessa banca, che aveva notato un funzionamento anomalo dell’apparecchiatura bancomat.

Il nucleo carabinieri, dopo un accurata ispezione dello sportello elettronico hanno rinvenuto una mascherina in plastica trasparente applicata alla fessura di inserimento del bancomat stesso, un micro registratore per carpire i dati magnetici applicato alla suddetta mascherina, un inseritore per tessere bancomat con sopra installata una sottile testina per la lettura dei dati magnetici, un copri lampada in plastica con inserite nella parte posteriore tre batterie ed un sottile telefono cellulare con videocamera per registrare i codici pin digitati dalla tastiera del bancomat.

Naturalmente il tutto è stato posto sotto sequestro e avviate ulteriori indagini sulla scheda Sim ritrovata all'interno del cellulare usato per trasmettere il segnale ai malfattori.

Etichette:


Inserito da: Cristiano, 19.40 | Link | 0 Commenti

Le carte bancarie

Le carte bancarie prevedono una relazione trilaterale tra il sog­getto emittente, rappresentato da una società appositamente costituita per la gestione della carta di credito (in Italia, i due sistemi più importanti sono Bankamericard e CartaSì, la banca e il titolare della carta stessa.
Mentre alla società emittente viene affidata la gestione tecnica del rapporto, alle banche compete la fase distributiva vera e propria presso la clientela, non­ché la definizione dei criteri di utilizzo dello strumento (determinazione dei plafonds mensili di spesa, possibilità di rateizzazione degli importi, tasso applicato, ecc); negli ultimi tempi, molte istituzioni creditizie hanno ulte­riormente «personalizzato» il rapporto con la propria clientela attraverso l’apposizione del proprio logo sulla carta, la prestazione di servizi aggiunti­vi e l’accorpamento in un’unica tessera anche di funzioni di carta di debito.

Etichette:


Inserito da: Cristiano, 19.23 | Link | 0 Commenti

Servizi di pagamento in Europa



Il processo di pagamento sarà semplificato in Europa per i servizi di pagamento.

Sarà possibile pagare in diverse modalità e con maggiore velocità semplicità bollete conti etc.. tramite diversi operatori sul territorio nazionale

Questa normativa è stata approvata del 2007 dal Parlamento Europeo.

Etichette:

martedì 2 settembre 2008
Inserito da: Admin, 18.10 | Link | 0 Commenti

Carte di Credito Truffa telefonica



Carte di Credito Online vi segnala un video importante rigurado la sicurezza della vostra Carta di Credito.
Proveniente dal Canada un nuovo metodo di truffa telefonica si aggira anche in Italia, con l' obbiettivo di venire in possesso dei dati personali della vostra carte di credito.

Solitamente la truffa funziona in questo modo:

- un finto operatore vi informa telefonicamente di addebitamenti sospetti sulla vostra carta di pagamento

- il truffatore, già in posseso delle 6 cifre della vostra carta di credito (raccolte da uno scontrino lasciato in un negozio o in uno sportello) potrebbe chiedervi il codice ccv (ovvero le 3 ultime cifre presenti sul lato posteriore della carta)

- il truffatore in questo modo potrebbe ottenere tutti i dati per usufruire del vostro credito

I nostri consiglo quindi è di ritirare sempre gli scontrini dei pagamenti con carta di credito.

Mai rilasciare informazioni privati, codice di sicurezza, sopratutto telefonicamente o su siti internet poco conosciuti.

Richiedere il nominativo della persona chiamante e verificare l'autenticità della persone e dell' operazione direttametne alla vostra compagnie emittente della carta di pagamento.

Per proteggersi da altre truffe seleziona Tipologie di truffe carte d icredito

Etichette:


Inserito da: Admin, 17.53 | Link | 0 Commenti

Le carte di debito

Parallelamente allo sviluppo delle carte di credito si è avuta una signifi­cativa diffusione delle carte di debito, anch’esse costituite da una tessera plastificata dotata di una banda magnetica o di un microprocessore, caratte­rizzata dalla presenza di un codice (PIN, personal identification number) che consente al detentore di attivare il collegamento con un terminale elettroni­co per effettuare una serie di operazioni.
Due sono le modalità in base alle quali le carte di debito vengono uti­lizzate: gli sportelli automatici o ATM (automatecl teller machines) e i Pos (points of sale), veri e propri terminali installati presso i punti di vendita al dettaglio. Nel primo caso la tessera viene utilizzata per effettuare prelievi di denaro contante e per «dialogare» con la propria banca: il cliente può infatti impartire ordini di pagamento, richiedere informazioni sulla situazione del proprio conto o inviare comunicazioni alla banca stessa. Qualora invece la carta venga utilizzata presso i punti di vendita, la sua funzione è propria­mente monetaria: essa consente di regolare una transazione commerciale in tutta sicurezza, senza l’utilizzo di moneta legale o di strumenti succedanei, attraverso l’addebito del conto dell’acquirente e il contestuale accredito del conto del venditore. Tra l’altro, i continui miglioramenti in campo tecnolo­gico consentono ormai da tempo di utilizzare la carta di debito, nella sua duplice funzione, in modo «circolare», ovvero di effettuare operazioni pres­so tutti i terminali che aderiscono al sistema «PagoBancomat», prescinden­do quindi dalla banca emittente e dalla località dove il possessore intrattiene il rapporto di conto corrente.

Etichette:


Inserito da: Cristiano, 17.40 | Link | 0 Commenti

Come pagare in modalità sicura su Ebay



Carte di Credito Online Vi segnala un interessante video su come effetuare trasizioni sicure con Carte di Credito ed altre metodolige all' interno del più famoso sito internet di aste Online Ebay.

Vi ricordiamo che pagare con Carta di Credito all' interno di Ebay attraverso PayPal Vi permette di usufruire della protezione anti frode Paypal per la merce acquistata.
Buona visione!

Etichette:


Inserito da: Admin, 17.38 | Link | 0 Commenti

Prepagate o Fidelity Cards

I continui miglioramenti tecnologici avvenuti nel sistema dei pagamenti hanno condotto alla creazione di carte prepagate, per agevolare l'acquisto di beni e servizi sia presso la rete commerciale tradizionale, dove gli esercenti, dotati di appositi supporti tecnologici, «scaricano» dalla tessera l'importo corrispondente all'acquisto, sia attraverso la rete Internet, mediante la digitazione del numero della tessera e dell'importo corrispondente, effettuata direttamente da parte dell'acquirente.
Tali carte possono essere emesse a fronte di denaro contante oppure, in misura sempre più frequente, dell'addebito in conto corrente della somma corrispondente.
Le carte monouso o a uso limitato (fidelity cards) , che vengono emesse da fornitori di beni e servizi e possono essere utilizzabili esclusivamente presso gli stessi.
L'emissione e la gestione di tali carte non è considerata dalla disciplina vigente prestazione di un servizio di pagamenti che, di conseguenza, tali carte possono essere emesse anche da soggetti diversi dalle banche e dagli intermediari finanziari abilitati.

Etichette:


Inserito da: Cristiano, 17.15 | Link | 0 Commenti

American Express Gold Credit

L'American Express Gold Credit non è certo una carta per poveri lavoratori a basso reddito, infatti con questa carta si può ottenere un fido fino a 20.000 euro e tanti altri servizi importanti.

Circuito: American Express Emittente: Visa, Mastercard e altri circuiti principi.

American Express Caratteristiche:
Linea di credito personalizzata fino a 20.000 euro.

Servizio Clienti 24 ore su 24 per qualsiasi esigenza o domanda.

Sostituzione gratuita della Carta, generalmente entro 24 ore, in caso di furto o smarrimento. Nessuna responsabilità in caso di frode o di acquisti effettuati illecitamente da altri.

Programma Rimborso Acquisti: se non sei soddisfatto di un acquisto ma il rivenditore non accetta la restituzione, l'articolo sarà ritirato e sarai rimborsato fino a un massimo di 300 euro. Protezione d'Acquisto: tutela per 90 giorni, contro furto o danneggiamento, gli acquisti fatti con la carta American Express Gold Credit.

Protezione sul Credito: un imprevisto ti impedisce di effettuare i tuoi pagamenti mensili? Stipulando questa polizza facoltativa non avrai problemi.

Massima flessibilità di pagamento: acquisti subito ciò che desideri e scegli tu come pagare: in rate mensili o in un'unica soluzione.

Come si ottiene ?
Online , chiamando il numero verde 800.18.19.19 e presso le banche convenzionate.

Etichette:


Inserito da: Cristiano, 16.58 | Link | 0 Commenti

Le carte prepagate a spendibilità generalizzazta

Le carte prepagate a spendibilità generalizzata (multi purpose prepaid cards o borsellini elettronici), veri e propri mezzi di pagamento, spendibili anche presso imprese diverse dall'emittente.

L'emissione di tali carte, che è strettamente collegata alla raccolta di risparmio presso il pubblico, è riserva­ in via esclusiva alle banche, anche se soggetti non bancari o finanziari pos­sono comunque svolgere, nell'ambito di tale iniziativa, attività specifiche quali, ad esempio, la gestione dei circuiti, la fornitura di servizi di supporto tecnico, la memorizzazione di dati, e così via.

A differenza della carta mo­nouso, che solitamente si presenta in forma di tessera dotata di banda ma­gnetica, la prepagata o borsellino elettronico utilizza una tecnologia basata sulla presenza di un microprocessore: ciò, da un lato, fornisce maggiore sicurezza perché limita le possibilità di contraffazione e, dall'altro, consente una funzionalità più ampia.

Etichette:

lunedì 1 settembre 2008
Inserito da: Cristiano, 20.22 | Link | 0 Commenti