SITO DEL GIORNO

Pagina per risorse consigliate siti utili o d'interesse.
Contattaci per una inserzione in questa pagina.

Etichette:

sabato 28 febbraio 2009
Inserito da: simonetta, 21.40 | Link | 0 Commenti

La carta Orio Center


La nuova carta co-branded Orio center e Bank Americard, divisione della Deutsche Bank, ha un canone annuo di soli 24 Euro, nessun costo di imposta, e' personalizzabile fino a 5000 Euro di spesa ed offre sconti in tutti i negozi della catena Orio Center fino al 20% su qualsiasi acquisto.
Gli operatori dell'iniziativa contano di stringere accordi di partnership anche fuori, garantendo un pacchetto di offerte in continuo divenire.
Aderiranno, o stanno comunque valutando di farlo: Hotels, Parchi giochi e una scuola guida.

Etichette:


Inserito da: Futura, 21.39 | Link | 0 Commenti

La carta di credito che fa moda


Verra' presentata a Milano il prossimo 1 marzo, in occasione della settimana della moda, la nuova carta di credito "griffata" Roberto Cavalli.
Si tratta di una nuova carta del circuito Mastercard chiamata "Cavalli card" e destinata ad un pubblico di estimatori e fans del famoso stilista.
Sara' contraddistinta da colori cangianti ed una delle stampe di Roberto Cavalli stilizzate.

Etichette:


Inserito da: Futura, 21.09 | Link | 0 Commenti

Il vostro futuro finanziario



Meryll Lynch è una delle principali società finanziarie del mondo. A differenza di Lehman Banca, Meryll Lynch ha preso una posizione finanziariamente saggia diversi mesi fa, quando la crisi finanziaria nel mercato interbancario ha incominciaro. Lehman, Goldman e Morgan Stanley panico e chiuso le offerte che ha portato alla interbancario debito, e la speculazione, che ha ridotto il valore della banca sul mercato. Una volta che un istituto finanziario perde la sua stabilità a Wall Street, il crollo della banca diventa quasi impossibile da fermare.
Il problema, tuttavia, non è che la banca con troppa debito interbancario ha perso la sua stabilità. Ma, piuttosto, che la banca non avrebbe investito in progetti che non aveva alcun valore di mercato. Le banche dovrebbero scegliere di prestare denaro, o di investire denaro in diversi progetti e di accettare i rischi. Ma essi non devono cercare di essere entrambi.

Inserito da: Tamases, 07.20 | Link | 1 Commenti

L'American Express Carta di Credito Revolving







L'American Express carta di credito revolving è una combinazione tra le funzionalità di una normale carta di credito e dei vantaggi di un prestito personale. È possibile utilizzare la carta di credito revolving per pagare beni o servizi, oppure di ritirare denaro contante da ITM machina. Come tutte le carte di credito American Express ha un limite mensile. Ma, a differenza del prestito personale, la scheda non è per chiedere il pagamento di una tariffa fissa mensile.
Quando l'acquisto o la revoca di cassa, la banca non prende in considerazione i fondi disponibili. E 'semplicemente approva il prestito e consente il rimborso del debito a rate. Se i clienti 'prestiti supera il 5% del debito, allora si può scegliere il tasso di rimborso. L'unica limitazione è che il rimborso deve essere almeno pari a quella minima rata mensile (che è circa il 5% o meno del credito assegnato). Se si continua a pagare il credito assegnato, la Banca rinnova la propria disponibilità a prestito denaro a voi in futuro.
venerdì 27 febbraio 2009
Inserito da: Tamases, 20.54 | Link | 0 Commenti

La Carta Revolving. Piu' Comodita' e Flessibilita'


Sta prendendo piede in Italia, un nuovo tipo di carta, la carta revolving.

Sono carte di credito particolari che consentono spese e servizi indipendentemente dai fondi disponibili sul conto.
Una specie di carta doppia insomma. Un po' carta di credito ma all'occorrenza una carta -prestito.
Queste carte infatti contengono un prestito, con fondi che vengono messi a disposizione sul proprio conto corrente e che verranno ripagati ratealmente come un qualunque altro prestito.

La formula "Carta revolving" dunque, garantisce una maggiore fessibilita', ed anche una maggiore personalizzazione nelle condizIoni economiche e nella gestione dei termini delle rateizzazioni.

La domanda di questo tipo di carta e' in forte crescita. Si registra un + 10% nell'arco degli ultimi 12 mesi.

Etichette:

mercoledì 25 febbraio 2009
Inserito da: Futura, 15.44 | Link | 0 Commenti

Rubati 40mila euro con carte credito clonate

Nel lontano 2004 un cittadino rumeno di 30anni è riuscito insieme ad altro quattro complici a spendere in una sola settimana oltre 40mila euro in Belgio, grazie a carte di credito clonate, usandole per acquisti prestigiosi e prelevando soldi da sportelli automatici.

La polizia belga riusci ad arrestare i complici, ma non il rumeno che sfuggi tornando nel paese di origine. Il truffatore recentemente si era trasferito in italia, ma è stato scovato a Montecatini dalla squadra mobile della polizia ed è stato prontamente consegnato a due funzionari della polizia del belgio.
Son in corso accertamenti per verificare eventuali complicità durante la permanenza in Italia.

Etichette:

martedì 24 febbraio 2009
Inserito da: Daniele, 21.01 | Link | 0 Commenti

ATTENZIONE AL CLONE



Sono sempre piu' diffusi i casi di clonazione del "danaro plastificato", dalla carta di credito al bancomat, il fenomeno e' in aumento costante. Ed in aumento sono le tecnciche utilizzate.
La telecamera al Bancomat, per carpire i dati del legittimo possessore, e' tecnica conosciuta, ora e' possibile anche con una "strisciata" impossessarsi di tutti i dati contenuti sulla banda magnetica della carta stessa.
Ci sono poi le famose trappole su Internet, come il famoso phising o le false emails con richiesta di invio di dati personali.
C'e' la sottrazione dell'estratto conto per impossessarsi dei dati, o la caccia allo scontrino buttato, laddove si sia usata una carta, tramite canali illegali i maleintenzionati saranno in grado di duplicare la spesa fatta, naturalmente a proprio vantaggio.
Una carta falsificata costa sul mercato criminale circa 500 Euro.

Etichette:

lunedì 23 febbraio 2009
Inserito da: Futura, 19.14 | Link | 0 Commenti

Smascherato 23enne che clonava carte di credito


Grazie alla segnalazione di una donna di Macerata è stato possossibile smascherare un 23enne di Acerra (Napoli) che nella propria abitazione aveva installato una piccola centrale per la clonazione di carte di credito e documenti di identità.

La donna si era vista addebitare una ricarica telefonica on line da 155 euro, che lei ovviamente non aveva mai effettuato, cosi si è tempestivamente rivolta agli agenti della sezione di polizia postale della questura di Macerata, dove hanno rintracciato subito il giovane truffatore.

Nell'abitazione sono stati trovati 4 pc, diverse carte di credito con varie intestazioni e carte di identità, che venivano utilizzateper fornire generalità fittizie ed inoltre era in possesso di alcuni skimmer per la lettura delle bande magnetiche.

Tutto è stato posto sotto sequestro.

Le accuse rivolte al giovane sono di truffa,ricettazione,clonazione carte di credito e accesso abusivo a sistemi informatici.


Etichette:

domenica 22 febbraio 2009
Inserito da: Daniele, 21.17 | Link | 0 Commenti

Presto i soldi non serviranno piu'


Non avremo piu' bisogno del portamonete e degli assegni secondo gli esperti.
Entro il 2015 infatti, pagheremo tutto con carta di credito o debito o prepagata.
La BCE fa sapere che dal 2002 ad oggi le transazioni elettroniche sono cresciute del 7% annuo, un aumento costante e continuo.
La tendenza all transazione "non in contanti" si avverte anche sulle spese minime, mentre in precedenza l'uso era destinato ad importi maggiori.
Ma non saranno solo le carte di credito a farla da padrone. Presto si paghera' ovunque anche utilizzando il telefonino: dal parcheggio alla metro, dall'autobus al....a quando anche i ristoranti e negozi?

Etichette:

venerdì 20 febbraio 2009
Inserito da: Futura, 15.34 | Link | 0 Commenti

Precauzioni per i bancomat e carte


Risarcimento diretto da parte della banca in caso di clonazione di bancomat o carta di credito.

Il Codacons ha stilato un rapporto per ridurre al minimo i rischi di clonazione e mette in risalto l'art. 2051 del codice civile, dove dice che la banca e' responsabile della custodia dello sportello bancomat e delle sue manomissioni.
Inoltre propone accorgimenti anti-truffa da adottare, come controllare accuratamente lo sportello del bancomat, sopratutto notare se sporge il foro dove si inserisce la carta, che in quel caso potrebbe contenere un dispositivo per clonarla. Tastiera del bancomat ben fissa e a pari livello, nn ci devono essere presenti buchi sopra la tastiera in grado di contenere telecamerine e comunque porre sempre una mano sopra la tastiera quando si digita il codice.
Infine in caso di furto,smarrimento o carta/bancomat mangiata dallo sportello, chiamare immediatamente il numero verde fornito dal gestore per farla bloccare immediatamente seguito da fax e fare denuncia presso l'autorita' giudiziaria.





Etichette:

lunedì 16 febbraio 2009
Inserito da: Daniele, 21.48 | Link | 0 Commenti

Nuovo lettore antitruffa per gli acquisti online


Per proteggere le carte di credito dei clienti bancoposta, Poste Italiane ha deciso di servirsi di un lettore antitruffa per tutelare la sicurezza dei propri clienti; un metodo innovativo che garantisce un livello di sicurezza molto elevato.
Il nuovo lettore bancoposta sarà obbligatorio per ogni operazione effettuata con la propria carta; verrà fornito gratuitamente ai clienti BancoPosta online e BancoPosta Click e non è previsto il pagamento di alcun canone. Si può farne richiesta presso l'ufficio postale di riferimento del conto.

Istruzioni per le operazioni e gli acquisti online:
sulla pagina internet inserire i dati relativi all'operazione che si vuole effettuare,
mettere la propria carta nel lettore con il microchip rivolto verso il basso,
premere il tasto azzurro con la scritta "firma",
sulla pagina viene visualizzato l'ID operazione, cioè il numero identificativo da digitare sul lettore per completare l'operazione,
quindi premere il tasto verde "Ok",
digitare il PIN della Carta Postamat e premere il tasto "Ok" per confermare,
il lettore fornirà un codice numerico,
inserire il codice numerico nell'apposito spazio a destra della pagina web.

Il codice numerico fornito sarà sempre diverso: ad ogni nuova operazione su BancoPosta online e BancoPosta Click il lettore fornisce una nuova serie numerica che è impossibile duplicare.

Etichette:

mercoledì 4 febbraio 2009
Inserito da: simonetta, 19.07 | Link | 0 Commenti