Carta Clarima

È del circuito Mastercard la carta revolving Clarima: una carta di credito dalle spese davvero limitate.

Per riutilizzare la Carta Clarima effettuando nuovi acquisti, non è necessario aspettare di aver rimborsato tutto l'importo speso: infatti, il pagamento delle rate ricarica mese per mese la disponibilità, permettendo così di rigenerare il credito.
Ogni mese, con una telefonata al Servizio Clienti al numero 199 10 80 80, è possibile richiedere di cambiare anche l'importo della rata di rimborso per cui la rata minima ammonta a 25,00 Euro, in base alle esigenze del momento. La rata di 25 Euro è forse la più bassa tra tutte le carte di credito revolving fino a qui esaminate, la maggior parte delle carte offre rimborsi mensili a partire dai 50 Euro.
Una rata così "leggera" è dunque sicuramente un vantaggio in più, soprattutto considerando la possibilità di modificarla ogni mese.
La carta di credito di tipo revolving viene offerta con quota annuale gratuita per il primo anno, mentre a partire dal secondo anno di utilizzo in poi, la spesa per la quota sarà di 15,00 Euro, 15 Euro anche nel caso in cui si richieda una carta sostitutiva, nessuna commissione né spesa aggiuntiva addebitata per i rifornimenti di benzina.

Il Tan per carta Clarima è di 14.50%, il Taeg invece del 15.50%, la carta deve essere comunque collegata ad un conto corrente bancario (consultare l'istituto fornitore della carta per i tassi aggiornati).

Qui di seguito tutti i numeri di carta Clarima:
Il servizio informazioni di Carta Clarima è attivo al numero telefonico 199.10.80.80 (per chiamate dall'estero: 39.02.34.98.00.74)
In caso di furto o smarrimento è possibile chiamare il numero telefonico 02.34.98.00.03.
Per inviare un fax, il numero è 02.34.88.48.84.
L'indirizzo di riferimento è:
Clarima Banca Spa - Via Bianca di Savoia 20 - 20100 Milano (MI)

Filiali, invece per poter richiedere la carta Clarima, in caso si opti per non usufruire del servizio online, si trovano nelle seguenti città:
Agrigento, Bari, Bologna, Cagliari, Catania , Lamezia Terme, Rende, Messina, Milano, Napoli, Padova, Palermo, Pisa Loc. Ospedaletto, Roma, Salerno, Sassari, Torino.

Corre l'obbligo comunque di avvertire i nostri lettori che Carta Carima sta venendo progressivamente dismessa da diversi istituti bancari. Non perché non sia un prodotto valido, ma perché viene progressivamente sostituita con carte più nuove, personalizzate e come sempre succede, anche in campo finanziario, i prodotti più nuovi si fanno largo e si crea un turnover.

Una delle banche ad esempio che proponeva Clarima, era la Unicredit, ma l'ha dismessa pochi mesi fa. Nonostante ciò è ancora una carta molto diffusa in alcune regioni italiane anche se meno in altre.

Una peculiarità che abbiamo rilevato concernente l'utilizzo di questa carta specificamente: Clarima addebita l'utilizzo al 5 del mese successivo l'acquisto, anche se l'estratto conto viene redatto il giorno 10 del mese. Non è significativo di nulla di preoccupante, ma certamente è una segnalazione che trova posto in una scheda descrittiva dedicata alle caratteristiche di questo strumento di pagamento.

Post a comment

CreditExpress Dynamic Image Banner 300 x 250 04.2015